Allarme rosso: l’81% degli habitat naturali è in pericolo

Molti habitat naturali sono in pericolo, arriva l’allarme dagli esperti del settore e l’appello di «cambio direzione» da parte del WWF

L‘81% degli habitat naturali è a rischio, l’allarme arriva dall’ultimo rapporto dell’Agenzia europea dell’ambiente sullo stato di conservazione della natura nell’UE e da un appello lanciato dal WWF come «cambio di direzione». All’interno di questo allarme è presente la politica agricola dell’UE, che continuando a sovvenzionare l‘agricoltura intensiva, tramite i fondi Pac (politica agricola comune), sembra stia man mano facendo morire sempre di più la biodiversità. La perdita di biodiversità è un elemento molto grave, non solo per i territori e le aree verdi, ma anche per le specie che le abitano essenziali per il bene del pianeta. Ora si aspettano solo le decisioni del Parlamento europeo, che deciderà il futuro degli aiuti a questo settore.

CRITICHE – In molti sono preoccupati per quello che ne sarà della biodiversità. Il commissario europeo dell’Ambiente in un discorso fa presente: «Urgente bisogno di mantenere gli impegni nella nuova strategia dell’Ue sulla biodiversità, per invertire questo declino a beneficio della natura, delle persone, del clima e dell’economia». Anche Jabier Ruiz, rappresentate UE del WWF,  dice che «Allo stato attuale, il futuro della Pac sembra oscuro. Né il Consiglio né il Parlamento sembrano preoccuparsi delle crisi climatiche e della biodiversità mentre vengono eliminate le condizioni ai sussidi agricoli a favore di scappatoie di greenwashing». Una tra le contromisure proposte è stata la strategia Farm to Fork, “dalla fattoria alla tavola”, all’interno del Green Deal europeo.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background