Antonello Venditti vaccinato con AstraZeneca: «Fatelo tutti, così torniamo alla vita normale»

Antonello Venditti si è fatto somministrate la prima dose di vaccino AstraZeneca. Per l’occasione si è recato a La Nuvola, luogo che lo ha fatto riflettere

Il cantante Antonello Venditti ha voluto condividere con i fan l’esperienza di essersi vaccinato contro il Covid-19, in una diretta su Facebook. Il cantante romano, che lo scorso 8 marzo ha compiuto 72 anni, da poco si è sottoposto alla prima prima dose del vaccino AstraZeneca, che ha definito un vaccino “proletario” perché costa poco. Ha ammesso di aver pensato a lungo prima di decidersi a procedere con la somministrazione del vaccino di AstraZeneca. Ma poi si è convinto «Perché è giusto vaccinarsi – ha detto Venditti -. Io l’ho fatto da mezz’ora e l’organizzazione è stata perfetta». L’artista ha voluto confortare e rassicurare i suoi fan esortandoli tutti a vaccinarsi. «Vaccinatevi – ha detto -, almeno potremo tornare a divertirci, riabbracciarci e tornare alla vita normale».

LA NUVOLA – Per la somministrazione del vaccino il cantautore romano si è dovuto recare a La Nuvola, il Nuovo Centro Congressi di Roma, progettato dal grande architetto e designer italiano Massimiliano Fuksas. Quando è arrivato li per vaccinarsi, Antonello Venditti ha ricordato di quando, nel 2016, ha inaugurato la struttura insieme al grande maestro del design italiano. Il cantante ha poi riflettuto sul fatto che La Nuvola fosse stata concepita come un luogo destinato a concerti ed eventi, cose del tutto proibite dall’arrivo della pandemia. «La Nuvola adesso è stata convertita per l’utilità collettiva – ha detto -, ed bellissimo che un’opera d’arte possa trasformarsi per dare il suo contributo alla comunità, in un momento di emergenza».


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background