Biophilic workplace, i benefici di portare la natura negli uffici

Il Biophilic workplace intende riprogettare gli spazi di lavoro integrando elementi naturali perché ciò arreca benefici non solo fisici, ma anche emotivi

La biofilia è la propensione biologica a sentirci meglio in presenza di elementi naturali. In effetti, se ci pensiamo, la natura ha un impatto positivo sulle nostre vite. Un recente studio dell’Università di Lipsia ha, addirittura, individuato una relazione tra la presenza del verde vicino casa e la diminuzione dei casi di depressione. Purtroppo la maggior parte della popolazione passa più tempo al chiuso che all’aperto a godere del verde e degli alberi. Il Biophilic workplace ha come obiettivo proprio la riprogettazione degli spazi di lavoro, al fine di integrarli con elementi naturali che apportano benefici sia fisici che emotivi, migliorando anche la produttività.

BENEFICI – I vantaggi nel lavorare in un ambiente green sono molteplici. Innanzitutto benessere e creatività aumentano del 15% e la produttività del 6%. Uno studio del 2010 condotto dalla New University of Technology di Sydney ha dimostrato che anche solo una pianta all’interno del proprio luogo di lavoro può contribuire a tirare su l’umore e ad aumentare la prestazioni. Le piante, inoltre, hanno la capacità di assorbire le sostanze chimiche nocive presenti nell’aria e, quindi, un ufficio green potrebbe ridurre i giorni di malattia dei lavoratori del 20%. Non è finita qui, perché le piante hanno anche la capacità di migliorare l’acustica, permettendoci quindi di non distrarci dal chiacchiericcio di sottofondo che spesso siamo costretti a subire a lavoro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da The Spheres (@seattlespheres)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pnat (@pnat_project)


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background