Covid, Bocelli: «Non conosco nessuno finito in rianimazione». È bufera

Andrea Bocelli è nel mirino mediatico per alcune dichiarazioni fatte durante un convegno negazionista in Senato sul covid-19

Il cantante e tenore Andrea Bocelli, in un “convengo negazionista” in merito al covid-19 in Senato, ha parlato del disagio e l’umiliazione provata nel dover restare a casa durante il lockdown e del fatto di essere stato positivo al virus. Parole forti quelle utilizzate nella giornata di lunedì, 27 luglio, che hanno scosso molte polemiche anche tra i personaggi del mondo dello spettacolo, tra cui Fedez.

LA VICENDA – È iniziato tutto il 9 marzo, quando Bocelli decise di pubblicare un video su Facebook – che potete trovare cliccando QUI – in cui, con l’hashtag #iorestoacasa si è rivolto ai cittadini italiani, invitandoli a imitare il suo comportamento ed avere senso civico per uscire al più presto dal lockdown. Successivamente, in particolare durante il convegno, dichiara di aver lui stesso violato le restrizioni imposte dal Ministero della Salute in quanto, a parer suo, ciò che veniva raccontato non corrispondeva alla realtà. «Ho una certa età e ho bisogno del sole e di vitamina D – ha spiegato -, non ho mai conosciuto nessuno che fosse andato in terapia intensiva, quindi perché questa gravità?»

CONSEGUENZE – Ovviamente, come anticipato, ciò che è stato affermato dall’artista ha suscitato tantissime polemiche, poiché non ci si aspetta da una persona così importante un comportamento scorretto e irresponsabile. Al contrario, è visto come esempio per tutti. Molti sono stati gli artisti e le persone che hanno commentato le parole di Bocelli, ad esempio Fedez, Alessandro Gassman e Zingaretti i quali, sui social, hanno espresso le loro opinioni, chiaramente non positive. La risposta del cantante non ha tardato ad arrivare e ha dichiarato di essere stato frainteso: «Non sono un negazionista, sono un ottimista e riparto da qui con una preghiera»

bocellibocelli

 


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background