CRISTIANESIMO 2.0: A LIVORNO, I PESCATORI DI UOMINI IN RETE

Il mondo è social, ogni giorno sempre di più. Anche la Diocesi di Livorno ha deciso di stare al passo con i tempi.
E’ una sorta di ‘parrocchia virtuale’ quella che ha creato su Facebook il vescovo, monsignor Simone Giusti. È uno strumento che il vescovo ha deciso di mettere a disposizione dei cittadini per riflettere, pregare e confrontarsi. Tante le possibilità offerte dalla Diocesi 2.0. Tra queste, l’opportunità di prenotare una confessione; infatti con un messaggio si può prendere appuntamento con i sacerdoti disponibili. Si può, inoltre, chiedere assistenza notturna da parte di un sacerdote; in questo modo la persona bisognosa avrà modo di avere una parola di conforto, anche nei momenti in cui la chiesa è fisicamente chiusa.
Sempre tramite questo profilo è possibile inviare messaggi al vescovo, anche se per avere un appuntamento con il pastore della chiesa livornese si deve comunque passare dalla sua segreteria.

Vogliamo avvicinare anche le persone che non frequentano la chiesa e questo profilo Facebook può essere uno strumento di dialogo anche su temi di etica, morale, sui problemi quotidiani della gente”, queste le parole dei seminaristi. Si potranno seguire le dirette degli incontri, a partire da quelli del vescovo con i giovani delle parrocchie e con gli insegnanti di catechismo, oppure le celebrazioni per le ordinazioni sacerdotali.
La Chiesa abbraccia tutti, anche i social. I nuovi pescatori di uomini sono in rete!

 


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background