I fondi del caffè potrebbero far rinascere le foreste tropicali

Uno studio ha scoperto che i fondi del caffè potrebbero essere utili per far rinascere in tempi velocissimi il terreno agricolo degradato delle foreste tropicali

Il continuo disboscamento, la siccità e altre conseguenze dovute al riscaldamento globale mettono continuamente a rischio le foreste tropicali. Un gruppo di ricercatori del Policlinico Federale di Zurigo e dell’Università delle Hawaii pare, però, che abbia trovato una soluzione che potrebbe rappresentare una vera e propria svolta per il sistema. I fondi del caffè – sì, proprio quelli che non sappiamo mai se gettare nel lavello o nell’umido – potrebbero salvare le foreste tropicali!

LO STUDIO – I ricercatori hanno ricoperto, con uno strato di mezzo metro di fondi di caffè, un’area di 35 x 40 metri di terreno agricolo degradato nella foresta tropicale nel sud della Costa Rica. Dopo due anni l‘80% dell’area trattata è stata trovata piena di vegetazione. I resti del caffè avevano anche eliminato le erbe invasive dei pascoli che rendevano il terreno non coltivabile. Ciò ha permesso alle specie arboree autoctone – nate grazie ai semi depositati dal vento – di colonizzare rapidamente l’area.

UNA GRANDE SCOPERTA – I resti del caffè sono estremamente facili da trovare, vista la grande quantità che se ne consuma in tutto il mondo. Un materiale analogo potrebbe rappresentare la svolta ed essere la base di una strategia di ripristino, conveniente e sostenibile, delle foreste tropicali. Questa scoperta, quindi, fa ben sperare. Inoltre, dopo due anni, i nutrienti della terra – carbonio, azoto e fosforo – erano significativamente più concentrati nell’area che è stata trattata con i fondi del caffè.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background