Gallarate, le bottiglie di plastica diventano panchine

Il progetto ecologico pensato dal Comune di Gallarate che, con l’appoggio di Aemme Linea Ambiente, trasforma bottiglie di plastica in panchine

Il progetto del Comune di Gallarate e Aemme Linea Ambiente, il gestore della raccolta dei rifiuti della città della provincia di Varese, è diventato realtà. La prima panchina è già stata installata nel parco di Viale Milano e l’assessore ai Lavori pubblici Sandro Rech ha commentato con: «panchina a km zero, con materiale prodotto sul territorio e utilizzando plastica riciclata di provenienza gallaratese».

IL PROGETTO – Le panchine vengono realizzate tramite un estruso di un granulo composito WPC (wood plastic composite), formato all’80% da PCV riciclato e al 19% da farina di faggio, l’1% è composto, invece, da additivi-coloranti. Questa combinazione di materiali permette buona resistenza anche al calore diretto. Il progetto delle panchine ecologiche è davvero un passo importante per l’ambiente ed un’iniziativa ottima che tutti i comuni dovrebbero abbracciare. È fantastico sapere che in molti altri settori queste decisioni sono all’ordine del giorno; per esempio, Gucci poche settimane fa ha pensato di realizzare la prima collezione sostenibile nata da scarti e materiali riciclati. Oppure, anche le aziende di cosmetica, come Kiko, hanno iniziato a creare formule naturali, biologiche e vegane ma anche packaging attenti all’ambiente, riciclabili e riutilizzabili.

Le svolte green sono importantissime e potrebbero davvero cambiare le sorti del nostro pianeta che accusa sempre di più i danni provocati dall’essere umano.

La prima panchina ecologica in Viale Milano documentata da VareseNews.

plastica


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background