IVREA E’ IL 54ESIMO SITO UNESCO ITALIANO

Durante il 42° Comitato del Patrimonio Mondiale, la città di Ivrea, ideale della rivoluzione industriale del Novecento, è stata riconosciuta 54esimo sito Unesco italiano.

Alberto Bonisoli, ministro dei Beni e delle attività culturali commenta l’inserimento della città piemontese nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco “Un riconoscimento che va a una concezione umanistica del lavoro propria di Adriano Olivetti, nata e sviluppata dal movimento Comunità e qui pienamente portata a compimento, in cui il benessere economico, sociale e culturale dei collaboratori è considerato parte integrante del processo produttivo“.

Le Colline del Prosecco, invece, non hanno per ora passato la candidatura. Purtroppo per due voti, infatti, non è stato possibile avere l’iscrizione immediata alla Lista si è arrivati quindi a un rinvio semplice al 2019. Il Comitato dell’Unesco riconosce, infatti, “le alte potenzialità del sito candidato, che ha elementi di unicità che devono essere meglio precisate. E invita l’Italia a presentare il prossimo anno il dossier con le correzioni richieste per l’iscrizione“.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background