Lenny Kravitz: «Mi mancano i live e l’energia che trasforma la folla»

La rockstar internazionale Lenny Kravitz non vede l’ora di tornare sul palco, e sente la mancanza dello scambio di energia che si crea con il pubblico

Se si dovesse descrivere Lenny Kravitz in una sola parola sarebbe… energia! Il cantante americano, considerato una vera e propria divinità del rock, spiega come la parola energia sia diventata il mantra di tutta la sua vita. «Quando avevo sei anni, mio padre mi fece una sorpresa e mi portò a New York per vedere i Jackson 5 al Madison Square Garden – ha detto il cantante -. Durante le performance di quel concerto, ho sentito l’energia di essere tra il pubblico». Però, la pandemia ha fermato tutto – anche i concerti live – e, la cosa che manca di più alla rockstar è proprio il poter salire sul palco e il legame che si crea con il pubblico.

La MUSICA – Il rocker americano, oggi 56enne, ha fatto molta strada prima di arrivare a essere l’artista di fama internazionale che è oggi. Dopo essersi trasferito in California, insieme ai genitori, Lenny decide di andare via di casa a 15 anni, determinato a realizzare il suo sogno. Racconta di aver vissuto ovunque, in macchina, negli scantinati e perfino sui divani degli studi di registrazione. «Il mio college sono state le strade, mi hanno insegnato tutto» ha detto. E, anche dopo essere diventato una rockstar internazionale, Lenny è rimasto fedele al suo stile di vita audace e da spirito libero.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background