Lombardia, iniziate le prove del nuovo treno diesel elettrico “Colleoni”

Al via in Lombardia le prove del “Colleoni”, nuovo treno ibrido che non vibra e non fa rumore, in arrivo nel 2022 sulle tratte regionali

Nei primi mesi del 2022 entreranno in funzione sulle tratte regionali della Lombardia, servite da Trenord, i “Colleoni“. Si tratta di nuovi treni diesel elettrici – prodotti dalla Stadler – che percorreranno le linee non elettrificate. Gli stessi fanno parte del programma di rinnovamento della flotta approvato e finanziato da regione Lombardia con 1,958 miliardi di euro. Sul sito della Regione Lombardia si legge che «il programma prevede complessivamente l’acquisto di 222 nuovi treni: 131 “Caravaggio” ad alta capacità, 61 “Donizetti” monopiano a media capacità e appunto 30 “Colleoni” con motori diesel-elettrici».

TEST COLLEONI – In questi giorni si stanno effettuando le prove del “Colleoni”. Nella mattinata di martedì 13 aprile l’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti, Claudia Maria Terzi, si è recata presso il circuito di prova di Rete Ferroviaria Italiana di San Donato, in provincia di Bologna, per una “visita tecnica” al treno. L’assessore ha spiegato che la giornata di ieri – martedì 13 aprile – è stata significativa dal punto di vista simbolico, e aggiunge: «Si tratta di mezzi molto moderni, confortevoli, curati nei dettagli e con un’attenzione per le persone a mobilità ridotta e per la sostenibilità ambientale».

CARATTERISTICHE TRENO COLLEONI – I treni, dotati di tre carrozze, sono lunghi 66,8 metri e hanno a disposizione 168 posti a sedere. Possono viaggiare massimo a 140 chilometri all’ora e sono dotati di WiFi, sistema di informazioni per i passeggeri, illuminazione a Led, prese da 220 volt, porte Usb e, ovviamente, le toilette. Non solo, sono presenti anche aree per il deposito di biciclette e bagagli. Grazie ai gradini scorrevoli che compensano la distanza tra le porte e la piattaforma, l’accessibilità per le persone a mobilità ridotta sarà facilitata. Infine, un sistema di spie luminose segnalerà ai passeggeri l’apertura e la chiusura delle porte.

SOSTENIBILITÁ AMBIENTALE – Particolare attenzione alla sostenibilità ambientale nella realizzazione e nello sviluppo dei nuovi treni. «Il treno è alimentato da un PowerPack nel quale sono alloggiati due motori diesel a basse emissioni di ultima generazione (livello V con catalizzatore SCR) e quattro batterie. – si legge sul sito della regione – Grazie alle batterie e alla trazione Diesel-elettrica, il nuovo treno può entrare nelle stazioni delle aree suburbane con emissioni ridotte. In questo modo, oltre alle emissioni, nelle stazioni può essere ridotto anche il rumore».


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background