Lombardia, al via la prenotazione del vaccino tramite Poste Italiane

In Lombardia, a partire da oggi, 2 aprile, si potrà prenotare il vaccino tramite la piattaforma di Poste Italiane. Si inizia con i lombardi tra i 75 e i 79 anni

Dopo i tanti disguidi e disservizi pare che in Lombardia si sia finalmente sbloccato qualcosa. A seguito delle dimissione dei membri del Cda di Aria Spa, la scelta sulla piattaforma da utilizzare per poter prenotare il vaccino è ricaduta su Poste Italiane. Per prenotarsi sarà necessaria solo la propria tessera sanitaria in corso di validità. La convocazione per la somministrazione del vaccino verrà poi inviata sul proprio smartphone.

COME PRENOTARSI – Potranno accedere alla piattaforma di Poste Italiane e prenotare il vaccino tutti coloro che non rientrano nelle categorie prioritarie. Le modalità per prenotarsi sono diverse: si potrà farlo online, tramite gli sportelli bancomat di Poste (1083 sull’intero territorio lombardo), attraverso il tablet che i postini hanno in dotazione oppure telefonando al 800 894545.

CAMPAGNA VACCINALE MASSIVA – Si inizierà a vaccinare i cittadini lombardi tra i 75 e i 79 anni e successivamente si procederà con le altre fasce d’età. Guido Bertolaso, coordinatore della campagna vaccinale in Lombardia, durante la conferenza stampa di ieri ha spiegato che «ad inizio di maggio, quando ci saranno forniture maggiori di vaccini, arriveremo ad avere pronte mille linee vaccinali e faremo più di 144mila vaccini al giorno». L’auspicio è «chiudere la campagna vaccinale con almeno la prima dose somministrata a tutti i cittadini che la vorranno, nella migliore delle prospettive, ovvero con macchina a regime e vaccini previsti arrivati, il 18 luglio».

Nell’immagine qui sotto, il piano dei prossimi passi.

piano vaccinale lombardia

Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background