Milano, bimba scappa e va all’aeroporto: voleva raggiungere il Venezuela

Una bimba di 11 anni è stata trovata sola all’aeroporto di Milano-Linate. La piccola si era allontanata da casa perché voleva raggiungere il Venezuela, suo Paese natale

Nella serata di giovedì 15 aprile gli agenti della Polizia di Frontiera, in servizio di vigilanza all’aeroporto di Milano-Linate, hanno incrociato all’interno della struttura una bambina, Alice, di soli 11 anni. La piccola era sola e con uno zaino in spalla: era scappata di casa per recarsi in Venezuela, Paese in cui è nata. Gli agenti della Polizia di Stato hanno subito avvertito la mamma e, nell’attesa, si sono presi cura di lei.

LA VICENDA – Alice si era allontanata dalla sua abitazione con l’obiettivo di raggiungere il Venezuela, suo Paese natale. La piccola aveva appreso dalla sua insegnante che per raggiungerlo era necessario prendere l’aereo, essendoci il mare di mezzo. Allora, intenzionata a prendere il primo volo disponibile, ha percorso sette chilometri e quindicimila passi e si è diretta verso l’aeroporto di Milano-Linate, dove per fortuna è stata ritrovata dagli agenti della Polizia.

IL GESTO DEGLI AGENTI – I poliziotti, in attesa dei genitori della piccola Alice, si sono presi cura di lei. Le hanno regalato un orsacchiotto, un carillon, “Il mio diario” della Polizia di Stato e le hanno spiegato che non si può prendere un aereo senza passaporto e, cosa più importante, senza mamma e papà. 


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background