RISPARMIARE QUALCHE EURO SUL VIAGGIO PUÓ COSTARE CARO

A volte anche ospitare qualcuno nella propria automobile può costare caro.
È il caso di un ragazzo italiano di ventisei anni residente in Francia. Per risparmiare si è affidato all’app BlaBlaCar che permette di condividere le spese di viaggio; al suo annuncio hanno risposto una donna ivoriana e un uomo marocchino. Solo che arrivato al traforo del Monte Bianco, a Courmayer, è scattato il controllo da parte delle autorità. La donna ivoriana è risultata senza documenti e l’uomo, richiedente asilo in Francia e in attesa della risposta, non ha il permesso per l’espatrio. I due sono stati respinti, mentre il ragazzo italiano è finito davanti al tribunale di Aosta con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione illegale. Il giudice ha negato anche le attenuanti perché il passaggio, secondo i meccanismo di BlaBlaCar, era a pagamento. Quindi per la giustizia penale il giovane è diventato un criminale che si fa pagare per far entrare clandestini in Italia. La condanna potrebbe essere di nove mesi di reclusione, 24 mila euro di multa e il sequestro dell’auto, una Mercedes, che non era nemmeno sua. Insomma “Scafista” a sua insaputa.
La mamma raccomandava sempre: “Non accettare passaggi dagli sconosciuti!”.
Da oggi bisognerà anche aggiungere: “Non dare passaggi agli sconosciuti!”


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background