Torna l’ora legale, fra sabato 27 e domenica 28 marzo lancette avanti di un’ora

Nelle notte tra sabato 27 e domenica 28 bisognerà spostare avanti le lancette dell’orologio: dormiremo un’ora in meno ma si allungheranno le giornate

Nella notte tra sabato 27 e domenica 28 marzo, alle 2 del mattino, bisognerà ricordarci di spostare avanti le lancette dell’orologio. Entrerà infatti in vigore l’ora legale che ci costringerà a dormire un’ora in meno, ma porterà molta più luce di sera. Nonostante il Parlamento Europeo abbia approvato la proposta dell’abolizione del passaggio stagionale all’ora estiva a partire dal 2021, per ora nel nostro Paese non cambierà nulla, poiché l’Italia ha depositato a Bruxelles una richiesta formale per conservare il doppio orario in vigore dal 1996.

L’EUROPA/1 – In sede europea è stata chiesta da alcuni Paesi l’abolizione dell’obbligo all’ora legale a fronte di alcuni studi che sottolineavano i disagi provocati all’organismo dal cambio di orario.  A favore dell’abolizione dell’ora legale sono stati i Paesi dell’Europa settentrionale, principalmente Finlandia e Polonia: la loro favorevole posizione geografica più vicina al Circolo Polare gli regala comunque giornate estive molto lunghe e un breve intervallo di buio.

L’EUROPA/2 – Per i Paesi mediterranei, Italia compresa, l’ora legale è però molto vantaggiosa. Il Parlamento Europeo ha comunque abolito l’obbligo del passaggio all’ora estiva, lasciando però ai singoli Stati la facoltà di scegliere quale orario adottare, lasciando tempo fino ad aprile per decidere se abolire per sempre l’ora legale, quella solare, o lasciare le cose come stanno, mantenendo il doppio orario.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background