Virginia Raffaele: «La risata è un superpotere»

Virginia Raffaele si racconta a Vanity Fair spiegando come la comicità che la contraddistingue fosse quasi innata, presente in lei sin da piccola

Virginia Raffaele è un’attrice e comica di 39 anni che tutti conosciamo, soprattutto, per le sue fantastiche interpretazioni di personaggi famosi come Belen Rodriguez o Donatella Versace. In questi giorni ha raccontato un po’ di sè a Vanity Fair spiegando come la sua comicità e la sua voglia di ridere e far ridere la caratterizzino sin da quando era una bambina.

L’INFANZIA – «Fin da piccola sentivo questo strano cortocircuito che scuoteva gli altri – spiega -, facevo delle facce, delle smorfie o delle mosse e il pubblico reagiva. Crescendo mi sono resa conto che la risata è un superpotere». La Raffaele racconta poi come sua nonna sia stata la sua vera prima maestra, era un’acrobata e cavallerizza, si esibiva per i clienti. «Faceva la buffona e io la adoravo». Oltre a sua nonna, la 39enne ha preso spunto da tantissimi comici italiani come Monica Vitti, Franca Valeri o il grande Alberto Sordi che descrive come «uno che sosta più o meno nei pressi di Dio».

IL PERCORSO – La Raffaele precisa che per arrivare dove è adesso ha fatto moltissima gavetta: la promoter, la comparsa, la stuntgirl, la controfigura. Nonostante ora abbia raggiunto il suo obiettivo non si dimentica da dove è partita. «Non ho mai pensato di fare un’altra cosa nella vita – rivela -, è il mio mestiere e l’unica cosa della mia vita che riesco a vivere. Ci ho creduto come si crede a un grande amore, forse di più, e fino a ora sto vivendo una bellissima storia».

Ha poi incontrato persone che affrontando malattie hanno trovato consolazione ed allegria con la sua comicità. Per l’attrice sono davvero regali non quantificabili, sorprese che le fanno capire che strumento ha per le mani.


Radio Number One

#dovevivitu

Current track
TITLE
ARTIST

Background